Bucatini with shellfish | BUCATINI A’ VONGOLE


Questa , è una ricetta tipica della tradizione napoletana , ma la sua bontà e la sua semplicità l’ hanno reso , un piatto apprezzato in tutta Italia e non solo , famoso e cucinato in tutto il mondo .
Le vongole , come tutti i frutti di mare, sono ricchissime di magnesio e ferro adatti per reintegrare tutti i sali minerali che si perdono ogni giorno con questo caldo !

image

( Non dimenticate che potete trovare la mia ricetta anche su :  TRIBÙ GOLOSA .)

INGREDIENTI :

● 700 gr di vongole
● 300 gr di bucatini
● 2 peperoncini piccanti
● 2 spicchi d’aglio
● 1 ciuffo di prezzemolo tritato
● 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

PROCEDIMENTO :

1) sciacquare bere bene le vongole in abbondante acqua fredda in moda da liberarle dalla sabbia ed altre impurità.

2) fate soffriggere in una padella antiaderente 3 cucchiai d’olio d’oliva con 2 spicchi d’aglio e successivamente il prezzemolo tritato .

image

3) abbassate le vongole nella padella e fatele cuocere per circa 15 minuti o fino a che non saranno tutte aperte . in un secondo momento aggiungete poi il peperoncino in pezzi e abbassateci il coperchio .

image

4) in una pentola , con acqua salata , fate cuocere i bucatini al dente.

5) quando la pasta è cotta mettete da parte le vongole in una ciotola e insaporite la pasta nella padella dove si trova quindi , l’acqua delle vongole .

image

6) servite la ” i bucatini a’ vongole ! ”

image

CONSIGLI :

1) Questo tipo di pietanza secondo la tradizione si prepara con gli spaghetti quindi se non avete i bucatini , usate come di regola gli spaghetti .

2)  Qui a Napoli è solito cucinare gli spaghetti a’ vongole anche con i lupini che sono più piccoli , ma  anch’essi molto saporiti .
Per regolarvi ( a seconda del numero di persone che siede a tavola ) potete prendere 250 gr di lupini e 250 di vongole oppure 500 gr di lupini e 500 gr di vongole .

Alla prossima ricetta.
Sharoon ♥

Advertisements

3 thoughts on “Bucatini with shellfish | BUCATINI A’ VONGOLE

  1. Più che bucatini direi vermicelli (o spaghetti ristorante).
    Il punto più delicato è la quello della liberazione delle vongole dalla sabbia. Io ho imparato a fare un primo bollo nel tegame, filtrare il liquido (che è il più ricco di sapore) e recuperarlo per procedere nella cottura

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s